Category Archives: News

Pensieri Democratici

Posted on by

Vino nuovo in otri nuovi

Questa citazione evangelica mi offre lo spunto per rispondere a diverse sollecitazioni che ho ricevuto, in queste settimane, in merito alla situazione del PD.

L’inizio della nuova segreteria di Enrico Letta ha impresso al Partito un netto cambio di passo. La sua richiesta di partecipazione, poi, ad elaborare un percorso comune per il Pd e una riflessione sul futuro del Paese ha indicato la necessità di immettere nella politica italiana linfa vitale.

Un vino nuovo, però necessità di otri nuovi per non rischiare che tutto si rompa e il vino vada perduto. Ciò vale anche per il richiamo forte ai valori progressisti di questi giorni: è necessaria per essi una traduzione contemporanea, con metodi riformisti. Un passaggio sottolineato chiaramente dal nuovo Segretario nel suo discorso d’insediamento quando parlava di una politica fatta con “l’anima e il cacciavite”: Dove la prima rappresenta l’idea progettuale che deve guidare l’azione di una forza politica; il secondo il lavoro, la capacità di costruire, riparare, aggiustare e concretizzare in questo tempo quei valori.

Abbiamo perso elettori, fatto scissioni, segretari fuggiti, perché prevaleva il proprio ideale alla realtà, non si considerava che quei valori dovevano essere calati nella quotidianità delle persone. offrire ai cittadini la visione di un futuro migliore. Scrivo questo pensando, in modo particolare, ai nostri giovani. Spesso ci diciamo attenti alle loro necessità ma poi non consideriamo i loro problemi e la loro quotidianità.

 

Alex Schwazer

Durante il mio mandato parlamentare ho affrontato più volte il tema del “doping” e anche la vicenda di Alex Schwazer. Non mi soffermo sulla sentenza emessa qualche settimana fa ma sulla criticità dei sistemi di controllo del passato e attuali.

Alex Schwazer, dopo avere ammesso l’uso di farmaci dopanti, ha intrapreso un cammino per ricominciare a marciare in modo pulito con l’aiuto e il sostegno di Sandro Donati, Mario De Benedictis e Dario D’Ottavio. Tre persone stimatissime, professionisti competenti, che hanno contrastato da sempre l’uso del doping. Per questa causa si sono messi in gioco per dimostrare come sia possibile essere ai vertici senza la necessità di usare sostanze vietate. Quanto successo a Schwazer, con il controllo antidoping del1 gennaio 2016, mi fa dire ancora con più forza che è necessario ripensare al sistema antidoping italiano e avviare una profonda revisione anche della WADA. Mi auguro che il Parlamento assuma iniziative per creare un’Agenzia nazionale antidoping indipendente, sia dal CONI che dal Governo, con una propria autonomia finanziaria e non soggetta a vigilanza da parte dei Ministeri.

 

Oltre gli occhi

Nelle scorse settimane ho ricevuto la segnalazione del giornale prodotto dalle detenute della Casa Circondariale San Vittore, attualmente è prodotto anche on line. Vi segnalo il sito per poterlo leggere e apprezzare

https://inoltregliocchi.org/

 

La Politica degli Algoritmi

Martedì 13 aprile 2021 alle ore 18.45 l’Associazione “Città dell’Uomo” organizza un incontro on line dal tema “La Politica degli Algoritmi”.

Relatore sarà l’On. Michele Nicoletti

Se vuoi leggere volantino per registrarti clicca su Pensare_politicamente.pdf

Attentato in Congo

Posted on by

Oggi sono stati uccisi l’Ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci in Congo in un attentato.

Esprimo tutto il mio dolore per quanto avvenuto e le mie condoglianza e ai famigliari delle due vittime.

Ci sono ancora situazioni critiche in diverse parti del mondo, l’Italia è sempre stata una nazione che si è spesa per la cooperazione internazionale e per la difesa dei diritti umani. E’ importante mantenere relazioni e tessere reti di pace nel mondo. Questa situazione di crisi sanitaria mondiale non ci faccia mai dimenticare che ci sono paesi che vivono con maggiore difficoltà l’emergenza covid proprio per la mancanza di pace nei proprio territori.

 

Category: News, News

Pensieri Democratici

Posted on by

A misura di cittadino

Continuiamo, con questa seconda parte, il viaggio nella nuova legge di Bilancio per il 2021. Vediamo cosa prevede per agevolare, migliorare o sostenere la vita delle famiglie e dei cittadini italiani.

La mia proposta …. è diventata legge

La legge di Bilancio ha riservato una sorpresa anche per me, infatti la mia prima proposta di legge, fatta nella scorsa legislatura, riguardante l’uso dei farmaci umani per gli animali non destinati alla produzione alimentare è diventata legge con un emendamento del PD inserito nella legge di Bilancio.

Sono molto soddisfatto di questa approvazione.

Un fisco meno pesante

Viene istituito un Fondo per interventi di riforma del sistema fiscale, da realizzare con appositi provvedimenti normativi. Una quota del Fondo è destinata, a decorrere dal 2022, all’assegno universale e ai servizi alla famiglia. Per il 2021 è comunque incrementato il Fondo assegno universale e servizi alla famiglia.

Viene stabilizzata a regime, dal 2021, la detrazione spettante ai percettori di reddito da lavoro dipendente e di alcune fattispecie di redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, che era previsto per il solo secondo semestre del 2020.

Lo sgravio contributivo triennale attualmente previsto per le assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori fino a 35 anni di età effettuate nel 2020 viene esteso anche a quelle effettuate nel biennio 2021-2022.

È istituito il Fondo per l’esonero dai contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti, destinato a finanziare l’esonero parziale dal pagamento dei contributi previdenziali per alcune categorie.

 

Aiutiamo lo sport

Con l’istituzione di un apposito Fondo per il biennio 2021-2022 si riconosce a federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive dilettantistiche, l’esonero, anche parziale, dal versamento dei contributi previdenziali a loro carico relativamente ai rapporti di lavoro sportivo instaurati con atleti, allenatori, istruttori, direttori tecnici, direttori sportivi, preparatori atletici e direttori di gara.

Grazie a un emendamento del Pd, per le federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato e operano nell’ambito di competizioni in corso di svolgimento ai sensi del Dpcm dello scorso 24 ottobre vengono sospesi tutta una serie di versamenti dal 1° gennaio 2021 al 28 febbraio 2021.

Viene istituito un Fondo per potenziare l’attività sportiva di base nei territori.

È stata autorizzata una spesa di 45 milioni di euro per il 2021, di 50 milioni per il 2022 e di 50 milioni per il 2023, per le opere legate all’impiantistica sportiva delle Olimpiadi invernali 2026, nelle Regioni Lombardia e Veneto e nelle Province autonome di Trento e di Bolzano.

 

Agricoltura sugli scudi

Con riferimento alle nuove iscrizioni nella previdenza agricola effettuate tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021, per i giovani coltivatori diretti e imprenditori agricoli è previsto, per un periodo massimo di due anni, l’esonero dal versamento del 100 per cento dell’accredito contributivo presso l’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti.

Per l’anno d’imposta 2021 si prevede che non concorrano alla formazione della base imponibile ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, e delle relative addizionali, i redditi dominicali e agrari relativi a terreni dichiarati dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola.

Viene prorogata al 2021 la possibilità di innalzare le percentuali di compensazione applicabili agli animali vivi delle specie bovina e suina rispettivamente in misura non superiore al 7,7 e all’8 per cento.

Vengono assoggettate a Iva al 10 per cento le cessioni di piatti pronti e di pasti che siano stati cotti, arrostiti, fritti o altrimenti preparati in vista del loro consumo immediato, della loro consegna a domicilio o dell’asporto.

Per facilitare il processo di ricomposizione fondiaria si prevede che per il 2021 non sia applicata l’imposta di registro nella misura fissa di 200 euro agli atti di trasferimento a titolo oneroso di terreni e relative pertinenze qualificati agricoli di valore economico inferiore o uguale a 5mila euro.

Viene istituito il Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura, con una dotazione di 150 milioni di euro per il 2021.

Per assicurare un adeguato ristoro alle aziende agricole danneggiate dalle avversità atmosferiche e fitosanitarie verificatesi a partire dal 1° gennaio 2019, viene incrementata la dotazione finanziaria del Fondo di solidarietà nazionale-interventi indennizzatori per il 2021.

Il credito d’imposta del 40 per cento in materia di sostegno del Made in Italy viene concesso per i periodi d’imposta dal 2021 al 2023 anche alle reti di imprese agricole e agroalimentari, anche costituite in forma cooperativa o riunite in consorzi, o aderenti ai disciplinari delle “Strade del vino”, per la realizzazione e l’ampliamento di infrastrutture informatiche finalizzate al potenziamento del commercio elettronico.

È istituito, con una dotazione di 10 milioni di euro per il 2021, un Fondo per lo

stoccaggio privato dei vini Doc, Docg e Igt.

Il Fondo nazionale per la suinicoltura viene rifinanziato per il 2021, prevedendo tra le sue finalità la realizzazione di progetti o investimenti.

Si istituisce un Fondo per il rilancio di alcune filiere agricole, in particolare per la tutela e il rilancio delle filiere apistica, brassicola, della canapa e della frutta a guscio.

È previsto, a carico di chiunque detenga a qualsiasi titolo cereali e farine di cereali, l’obbligo di registrare su un apposito registro elettronico, istituito nell’ambito del Sistema informativo agricolo nazionale (Sian), tutte le operazioni di carico e scarico, nel caso in cui la quantità del singolo prodotto superi le 5 tonnellate annue.

Si eleva da 500 a 550 euro il limite per le spese veterinarie sostenute per le quali spetta una detrazione Irpef pari al 19 per cento, limitatamente alla parte che eccede 129,11 euro.

Per il 2021 viene incrementata la dotazione finanziaria dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura.

 

Non di solo pane: la cultura

Vengono destinate risorse per il funzionamento dei musei e dei luoghi della cultura statali, tenuto conto delle mancate entrate da vendita di biglietti di ingresso, conseguenti all’adozione delle misure di contenimento del Covid-19.

Sono destinate risorse per la cosiddetta Card cultura anche ai giovani che compiono 18 anni nel 2021.

Si incrementa il Fondo per il funzionamento dei piccoli musei ai fini della digitalizzazione del patrimonio, della progettazione di podcast e di percorsi espositivi funzionali alla fruizione, della predisposizione di programmi di didattica e-learning.

Vengono esentati dalla prima rata dell’Imu 2021 gli immobili ove si svolgono specifiche attività connesse ai settori del turismo, della ricettività alberghiera e degli spettacoli.

Si istituisce un bonus aggiuntivo, per un importo massimo di 100 euro, rispetto al voucher per l’acquisizione di servizi di connessione ultraveloci, finalizzato all’acquisto di abbonamenti a quotidiani, riviste o periodici, anche in formato digitale a beneficio di nuclei familiari meno abbienti.

Finanziato ulteriormente il contributo per la sostituzione degli apparecchi televisivi, finalizzandolo non solo all’acquisto ma anche allo smaltimento di apparecchiature obsolete.

Al fine di ridurre il divario digitale si prevede la concessione, alle famiglie a basso reddito con almeno un componente iscritto a un ciclo di istruzione scolastica o universitaria, di un dispositivo mobile in comodato gratuito dotato di connettività per un anno o di un bonus di valore equivalente.

 

E per gli studenti…

Sono davvero tanti i provvedimenti contenuti nella legge di Bilancio destinati al funzionamento della scuola, soprattutto in termini di personale a organico. Ma voglio sottolineare almeno un paio di iniziative che riguardano direttamente gli studenti.

A decorrere dal 2021 viene incrementato il Fondo per l’innovazione digitale e la didattica laboratoriale con l’obiettivo di favorire l’innovazione didattica e digitale nelle scuole mediante gli animatori digitali. Viene estesa gli anni scolastici 2021-22 e 2022-23 la possibilità di costituire équipe formative territoriali con venti docenti in comando per il supporto al Piano nazionale per la scuola digitale e con duecento docenti in semi esonero dall’esercizio dell’attività didattica.

Si istituisce un Fondo finalizzato alla corresponsione di contributi per le spese d’affitto degli studenti fuori sede iscritti alle Università statali che abbiano un indicatore Isee non superiore a 20 mila euro, che non usufruiscano di altri contributi pubblici per l’alloggio e che siano residenti in luogo diverso rispetto a quello in cui si trova l’immobile.

E per chi fosse interessato alla materia, è prevista l’istituzione di 6 borse di studio per l’iscrizione a master interdisciplinari di primo o di secondo livello sul tema del contrasto alla criminalità organizzata di stampo mafioso, da svolgere in tre Università statali, al nord, centro e sud Italia.

Inoltre, si istituisce un fondo, con una dotazione di 300mila euro per il 2021 per il finanziamento di 100 borse di studio, della durata di 6 mesi, per lo sviluppo di progetti di studio e di ricerca e formazione lavoro nelle aree giuridica, scientifico-tecnologica, economica e statistica, destinate a studenti universitari di età non superiore a 25 anni. I progetti hanno per oggetto temi inerenti all’organizzazione e al funzionamento delle amministrazioni pubbliche.

Pensieri Democratici

Posted on by

La Stabilità in un Bilancio

Anche per il 2021 ripeto l’esperienza dell’anno scorso e dunque voglio tenervi informati su una importante questione: la legge di Stabilità o semplicemente di Bilancio. Mi sembra corretto che i risvolti di un documento così fondamentale per la vita di tutti noi, siano noti a tutti coloro che mi seguono da anni. Soprattutto ora che ne abbiamo più bisogno, racconterò, seppure a grandi linee, gli interventi più importanti contenuti nel documento contabile che ci seguirà per tutto il 2021.

Cosa ha animato l’implementazione del bilancio di quest’anno? Quali principi? Sicuramente, un forte sostegno alle categorie più in difficoltà e alle imprese che lottano con la crisi, la creazione di un nuovo welfare familiare con l’attivazione dell’assegno unico per i figli, un occhio attento alla transizione ecologica con la proroga al 2022 e il perfezionamento delle procedure per l’ecobonus, il sostegno a settori vitali per l’economia quali il turismo e il comparto aeroportuale, e fondamentalmente l’obiettivo di aiutare le imprese, appunto, in particolare quelle medie e piccole. Questo molto in sintesi perché la legge di Bilancio contiene veramente molte sfaccettature per ogni settore, per ogni ambito del nostro vivere quotidiano. Cominciamo ora vedendo le principali in questa prima newsletter.

Lavoro in tempo di Covid

Viene rifinanziato il Fondo sociale per occupazione e formazione, mentre, grazie a un emendamento del Pd, viene istituito un Fondo per il sostegno della parità salariale di genere. Nel contempo, è stabilita la proroga per le imprese per accedere a un trattamento straordinario di integrazione salariale per crisi aziendale finalizzato alla gestione degli esuberi di personale, per un periodo massimo di 12 mesi per il 2021 e il 2022. Prosegue anche la cassa integrazione in deroga per le crisi aziendali già incardinate. Disposta anche la concessione della cig salariale operai agricoli, richiesta per eventi sempre riconducibili all’emergenza epidemiologica.

Viene prorogato al 31 marzo 2021 il termine dei contratti a tempo determinato e rifinanziato anche per il 2021, il sostegno al reddito per i lavoratori dipendenti delle imprese del settore dei call center.

Buone notizie anche per i lavoratori socialmente utili: le amministrazioni pubbliche sono autorizzate ad assumerli a tempo indeterminato, in base alla dotazione organica e al piano di fabbisogno del personale.

Viene prorogato al 31 marzo 2021 il divieto di procedere a licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo e a quelli collettivi.

Lo sgravio contributivo triennale attualmente previsto per le assunzioni a tempo indeterminato di soggetti fino a 35 anni di età effettuate nel 2020, viene esteso anche a quelle effettuate nel biennio 2021-2022.

Stabilita l’estensione al periodo dal 1° gennaio 2021 al 28 febbraio 2021 delle previsioni normative che riconoscono l’equiparazione del periodo di assenza dal servizio al ricovero ospedaliero per i lavoratori dipendenti pubblici e privati in particolari condizioni di rischio debitamente certificato, i cosiddetti lavoratori fragili.

Mano tesa alle donne

Viene istituito un Fondo per la copertura finanziaria di interventi legislativi finalizzati al riconoscimento del valore sociale ed economico delle attività di cura a carattere non professionale del cosiddetto caregiver (prestatore di cure) familiare.

Si incrementa il Fondo per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale.

Si interviene in materia di pensionamento anticipato delle donne, la cosiddetta opzione donna, estendendo la possibilità di fruizione alle lavoratrici che abbiano maturato determinati requisiti (un’anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni e un’età anagrafica pari o superiore a 58 anni per le lavoratrici dipendenti e a 59 anni per le lavoratrici autonome) entro il 31 dicembre 2020.

Si incrementa il Fondo pari opportunità della Presidenza del Consiglio al fine di favorire, attraverso l’indipendenza economica, percorsi di autonomia e di emancipazione delle donne vittime di violenza in condizione di povertà.

Per il biennio 2021-2022 e in via sperimentale, si estende alle assunzioni di tutte le lavoratrici donne lo sgravio contributivo, elevando dal 50 al 100 per cento la riduzione dei contributi a carico del datore di lavoro.

Si incrementa il Fondo per le politiche della famiglia per il sostegno delle misure adottate dalle imprese per favorire il rientro al lavoro delle madri lavoratrici dopo il parto.

Viene istituito un Fondo contro le discriminazioni e la violenza di genere, al fine di garantire le attività di promozione della libertà femminile e di genere e le attività di prevenzione e contrasto alle forme di violenza e di discriminazione fondate sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale sull’identità di genere e sulla disabilità.

Per promuovere e sostenere l’avvio e il rafforzamento dell’imprenditoria femminile, presso il Ministero dello Sviluppo economico viene istituito il “Fondo a sostegno dell’impresa femminile”.

Per il biennio 2021-2022 e in via sperimentale, si estende alle assunzioni di tutte le lavoratrici donne lo sgravio contributivo attualmente previsto a regime solo per le assunzioni di donne in determinate condizioni, elevando dal 50 al 100 per cento la riduzione dei contributi a carico del datore di lavoro.

Viene prorogata a tutto il 2021 la sperimentazione della cosiddetta Ape sociale, consistente in una indennità, corrisposta fino al conseguimento dei requisiti pensionistici, a favore di soggetti che si trovino in particolari condizioni.

Si estende sino al 2023 la possibilità per i lavoratori interessati da eccedenze di personale di accedere al pensionamento anticipato qualora raggiungano i requisiti minimi per il pensionamento nei sette anni successivi alla cessazione del rapporto di lavoro.

Si salvaguardano ulteriori contingenti di “esodati” per i lavoratori che maturano requisiti per il pensionamento al 31 dicembre 2021.

La famiglia come cardine

E’stato incrementato il “Fondo assegno universale e servizi alla famiglia” al fine di dare attuazione a interventi in materia di sostegno e valorizzazione della famiglia finalizzati al riordino e alla sistematizzazione delle politiche di sostegno alle famiglie con figli. È stabilito il rinnovo per il 2021 dell’assegno di natalità, il cosiddetto Bonus bebè e viene prorogato per il 2021 il congedo obbligatorio di paternità, portandone la durata a dieci giorni.

È autorizzata la spesa per il 2021, 2022 e 2023 per il riconoscimento di un contributo mensile, fino ad un massimo di 500 euro netti, alle madri disoccupate o monoreddito che fanno parte di nuclei familiari monoparentali con figli a carico con una disabilità riconosciuta in misura non inferiore al 60 per cento.

Previsto, dal 2021, un incremento del Fondo per il Sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita ai 6 anni.

Si incrementano le risorse del Fondo destinato all’incremento dell’organico dell’autonomia, finalizzandole ad un aumento di complessivi 25 mila posti di

insegnanti di sostegno.

Viene incrementato il Fondo per la distribuzione di derrate alimentari alle persone indigenti, così da consentire il consolidamento delle misure di tutela adottate a favore delle persone più bisognose e al tempo stesso scongiurare il rischio di spreco alimentare.

Viene disposta, per il 2021, la proroga delle detrazioni spettanti per le spese sostenute per interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia, per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici, nonché per il recupero o il restauro della facciata esterna degli edifici.

Viene modificata la disciplina in materia di incentivi per l’efficienza energetica, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici, tra le altre cose prorogando l’applicazione della detrazione al 110 per cento (il cosiddetto “superbonus”) per gli interventi di efficienza energetica e antisismici effettuati sugli edifici dal 1° luglio 2020 fino al 30 giugno 2022. Si stabilisce, inoltre, che la detrazione si applichi anche agli interventi finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche e nel caso siano effettuati in favore di persone aventi più di 65 anni.

Viene prorogata per il 2021 l’agevolazione fiscale per la sistemazione a verde di aree scoperte di immobili privati a uso abitativo, il cosiddetto Bonus Verde, che consiste nella detrazione dall’imposta lorda del 36 per cento della spesa sostenuta, nel limite di 5mila euro annui.

Grazie ad un emendamento del Pd, viene assegnato un contributo pari al 40 per cento del prezzo alle persone fisiche, con Isee inferiore a 30mila euro, che acquistino, entro il 31 dicembre 2021, anche in locazione finanziaria, autoveicoli nuovi di fabbrica alimentati esclusivamente ad energia elettrica con un prezzo di listino inferiore a 30 mila euro, al netto dell’Iva.

Mattarella: Messaggio di fine anno

Posted on by 0 comment

Un commento alle belle ed interessanti parole espresse dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della fine dell’anno.

Un discorso che ha saputo valutare le difficoltà e gli errori di questo anno ma ha colto anche le tante cose positive fatte dai singoli cittadini, dalle associazioni e terzo settore e dalle Istituzioni.

Mi sembra importante sottolineare il ruolo dell’Europa, che ha affrontato in modo completamente diverso questa crisi rispetto alla grave crisi economica della fine dello scorso decennio. Una Europa che ha preso per mano i singoli cittadini.” L’Unione Europea è stata capace di compiere un balzo in avanti. Ha prevalso l’Europa dei valori comuni e dei cittadini. Non era scontato.”

Il ruolo giocato dal mondo scientifico che ha superato ogni barriera per combattere insieme questa pandemia.

Lo spirito di abnegazione di tantissimi operatori sanitari, delle Forze armate e dell’ordine, di tantissimi volontari.

Ora è il momento per preparare il futuro e per questo “è tempo di costruttori.”

Se vuoi leggere tutto il Discorso del Presidente della Repubblica clicca su https://www.quirinale.it/elementi/51475

Category: News, News

Pensieri Democratici

Posted on by

Sanità Lombarda

Il Gruppo Regionale del Partito Democratico ha presentato delle proposte di revisione della Legge Regionale 23/2015 relativa alla Sanità della nostra regione.

I mesi scorsi hanno messo in evidenza i tanti limiti di questa legge e le difficoltà organizzative, che la sua attuazione ha determinato, sono stati sotto gli occhi di tutti. Emerge sopra ogni altra cosa la necessità di recuperare il rapporto corretto tra progettazione, programmazione e gestione soprattutto nel livello territoriale più vicino alle persone. Le proposte avanzate vanno in tal senso.

Agricoltura e zootecnia

Il Dipartimento Agricoltura del Partito Democratico ha preparato una lista di argomenti sui quali riflettere, ascoltare e confrontarsi con agricoltori, allevatori e il mondo della pesca.

Tra essi troviamo il tema dell’ambiente, del cibo, della food policy, il rapporto tra città e agricoltura, argomenti che interessano tutti i cittadini in quanto consumatori o fruitori primi.

Negli anni scorsi abbiamo, infatti, assistito all’abbandono delle aree interne e agricole in quanto non più remunerative nonostante i contributi PAC. Ma è emerso anche in modo evidente che la gestione della nostra agricoltura e zootecnica trova la sua rivalutazione e possibilità di reddito nella capacità di produrre alimenti sani e di qualità a beneficio di tutti.

Mi sembra importante, allora, condividere con voi questo documento e mi rendo disponibile a confrontarci ed elaborare proposte che possano migliorare o integrare quanto già proposto.

Essendo un documento pesante non riesco ad allegarlo, lo invierò a chi fosse interessato.

Sala si candida a Milano

Nella giornata di Sant’Ambrogio il sindaco Giuseppe Sala ha sciolto la riserva e ha ufficializzato la sua candidatura a Sindaco di Milano. Una bella notizia!

In questi anni Sala, con la giunta e il consiglio comunale, ha intrapreso un cammino per ridisegnare la città e l’area metropolitana. Ha ridato respiro internazionale alla città avviandola, con slancio, verso il futuro.

Un nuovo mandato permetterà di completare questo progetto e, se possibile, di ampliarlo.

Solidarietà in Circolo

I Circoli del Partito Democratico stanno raccogliendo alimenti e generi di prima necessità da donare ad associazioni che assistono persone in difficoltà. Mi permetto di invitare chi fosse nella possibilità di dare un contributo di recarsi nel circolo prossimo alla propria abitazione.

 

Category: Newsletter

Pensieri democratici

Posted on by

Referendum Costituzionale

Il 20 e 21 settembre saremo chiamati ad esprimerci sul quesito posto dal Referendum Costituzionale relativo al taglio dei parlamentari. Più si avvicina la data più il dibattito politico si infervora nel tentativo di spiegare le ragioni del SI e quelle di chi, invece, vorrebbe che prevalessero i No.

In questo dibattito voglio inserirmi anche io avvalendomi di un esempio e di una mia considerazione.

L’esempio.

A molti di noi è capitato di seguire le vicende di società in crisi o comunque in seria difficoltà finanziaria. La differenza tra quelle che in qualche modo riescono ad uscire da questa situazione e quelle che proprio non ce la fanno, sta nell’operato degli amministratori delegati. Quelli che pensano di carpire la fiducia degli azionisti tagliando, come prima azione, il numero dei lavoratori per mostrare un bilancio in ripresa, sono, il più delle volte destinate a chiudere perchè si mostrano senza idee e prive di un progetto di rilancio. Invece, quelle che pensano a nuovi prodotti da produrre, si spendono per formare e riqualificare il proprio personale, migliorare la distribuzione, ottimizzare il marketing, possono ambire a guadagnare fette di mercato con nuovi prodotti e quindi uscire dal momento di crisi. Tagliare per tagliare, senza una visione di insieme, potrà far contenti gli azionisti all’inizio ma condanna i lavoratori e l’indotto e, in ultima analisi anche l’azienda stessa.

La considerazione ci porta ad applicare questo esempio al quesito referendario.

L’ aver pensato ad un taglio dei parlamentari senza immaginare dei pesi e dei contrappesi a questo cambiamento, in democrazia rischia di creare problemi di gestione e di governabilità future, oltre a non risolvere il problema di avere due Camere, con maggioranze diverse, con stessi compiti e doppia fiducia. Nessuno costruisce la scocca di una automobile senza sapere se poi riesce ad entrare il blocco motore, il progetto tiene conto di tutto prima di iniziare la costruzione.

Tempo per cambiare le cose in modo organico, efficace c’è stato, ora, in mancanza di una revisione rispettosa dell’insieme della Costituzione e dei suoi articoli nulla ci garantisce dall’insorgere di problemi futuri.

 

Visita Guidata al Museo dei Murales

Ho organizzato per sabato 19 settembre alle ore 10.00 a partire davanti al Santuario della Madonne delle Grazie in via Ortica a Milano una visita ai 15 murales che rappresentano parte della nostra Storia contemporanea con una guida professionista che ci aiuterà nella spiegazione.

Come ho raccontato altre volte ORME si è impegnata in questo progetto da qualche anno e sta valorizzando un territorio e tenendo viva la Memoria.

Per problemi organizzativi possiamo accogliere solo 20 persone, pertanto le prime 20 persone che manderanno richiesta alla email paolocova.cova@gmail.com riceveranno conferma e potranno usufruire di tutto il servizio. Chi è interessato mi scriva.

 

La Resistenza: Un Futuro per la Memoria

Dal 20 settembre al 2 ottobre 2020 viene organizzata da ANPC una mostra fotografica presso il Circolo Acli Giovanni Bianchi in via Conte Rosso 5 Milano dal tema La Resistenza: un futuro per la Memoria.

In particolare domenica 20 settembre alle ore 17.00 inziativa con Mariapia Garavaglia, Fabio Caneri e Patrizia Toia e sabato 19 settembre presso la chiesa di San Martino una messa alle ore 18.00.

Se sei interessato puoi leggere il volantino cliccando su  volantino_resistenza.pdf

Category: News, Newsletter

Pensieri democratici

Posted on by

Lettere

Nelle scorse settimane ho ricevuto due lettere: una da persone amiche, l’altra da alcuni rappresentanti di diverse confessioni religiose. Ad entrambe desidero rispondere, ma soprattutto vorrei diffondere le loro considerazioni che trovo in gran parte condivisibili anche se da declinare con proposte concrete e attuabili.

Della prima lettera, firmata da una cinquantina di persone, vorrei riprendere questa affermazione che, a mio parere, è il nocciolo di tutti i nostri problemi:  … per fare ciò, abbiamo un urgente bisogno di persone responsabili e competenti, che sappiano cosa vuole dire il concetto di ‘bene comune’: dove trovarle però… siamo consapevoli del problema” .

Viviamo un periodo dove: la semplificazione del messaggio politico, l’eccessiva ricerca di consenso, il voler assecondare, a tutti i costi, il proprio elettorato senza pensare al bene comune, il prevalere della “fedeltà alla lealtà”, sono diventati i criteri da seguire nel selezionare la classe dirigente. In secondo piano, o del tutto disattesi, sono i concetti di reponsabilità e competenza più che mai necessari in questo periodo.

A questo punto si è arrivati pian piano, facendo crescere nei cittadini la convinzione che  l’idea di partito, come previsto dalla Costituzione, con una democrazia interna, con un tesseramento serio e con la possibilità di avere una selezione interna basata sulla competenza, fosse del tutto superfluo.

Anche il marketing politico si è adeguato a questa mentalità e ha cercato, e cerca tutt’ora, di fidelizzare i propri elettori, proponendo candidature volte a soddisfare i desideri dei propri elettori piuttosto che un’idea di società migliore per tutti.

Ciò ha avuto come conseguenza che diversi cittadini si sono stancati di questo modo di “fare politica” arrivando anche a rinunciare al proprio diritto e dovere di voto.

Questo concetto è stato espresso molto bene da un politico saggio e preparato come Pierluigi Castagnetti che in un suo tweet ha scritto: ” Il tempo ha cancellato le ragioni profonde delle diversità e le ha sostituite con quelle dello spettacolo, leggero. Per “divertire” anziché costruire. E il popolo ci sta”

Se vuoi leggerla clicca su  Lettera_def_SI.doc

La seconda lettera offre proposte concrete e richiama tutti ad accogliere, dopo questi duri giorni di pandemia, lo spirito di cambiamento che tutti vediamo necessario.

Anch’io credo che serva un cambio di passo nella nostra società civile, ma questo compito spetta non solo alla classe dirigente di questo Paese, ma anche a tutti noi . Siamo chiamati a diventare lievito e testimoni di questo cambiamento. Una speranza, questa, che parte dalla disponibilità a guardare oltre al piccolo interesse o lamentela del singolo, per immaginare una società più equa e giusta per tutti.

I grandi eventi della Storia insegnano: là dove grande è lo slancio dei cittadini nel ricostruire e migliorare la società, maggiore è stato il cambiamento attuato.

Serve che la grande parte di cittadini di buona volontà vivano in pienezza questo tempo difficile, ma ricco di opportunità

Se vuoi leggere clicca su  Radicarsi_nel_nuovo_2020.pdf

Auguri

Auguro a tutti voi dei giorni di riposo e di tranquillità dopo questi primi mesi molto travagliati.

Auguri.

Category: News, Newsletter

Pensieri Democratici

Posted on by

Milano 2020 – Strategia di adattamento

E’ di queste settimane la decisione dell’amministrazione comunale di condividere con i cittadini un percorso volto a ridisegnare il futuro di questa città. L’Associazione Noifuturoprossimo-Il Sicomoro ha accolto questo invito e ha risposto con un proprio documento che cerca di valorizzare anche la dimensione, il respiro spirituale di Milano. Si parla della Rete di vicinato, dei minori in particolare quelli in povertà, della cultura, della casa che manca, del confronto tra diversi.

Se vuoi leggere il contributo di Noifuturoprossimo-Il Sicomoro clicca su Milano_2020_adattamento-contributoNFP.pdf

Emersione del lavoro nero e consumatori

L’art.103 del Decreto Rilancio agevola l’emersione dei rapporti di lavoro irregolari tra i lavoratori italiani e stranieri, e rilascia un permesso di soggiorno temporaneo ai migranti presenti in Italia. Questo tema è diventato urgente in questi mesi soprattutto per i lavoratori agricoli stagionali e per i servizi alla personama con voi vorrei fare un passo in avanti.

Non basta una legge per regolarizzare i rapporti di lavoro, serve anche un controllo attento del consumatore. Dovremmo iniziare a pensare che ogni volta che acquistiamo prodotti alimentari in offerta o con prezzi troppi bassi, il più delle volte agli agricoltori e allevatori è stato pagato un prezzo molto basso dalla trasformazione e dalla GDO. Comperare scegliendo e cercando di avere informazioni sul prezzo pagato alla produzione primaria aiuta anche a contrastare lo sfruttamento del lavoro in nero e consente agli agricoltori di avere un reddito onesto e rispettoso del proprio lavoro. Il consumatore ha un potere enorme e deve imparare metterlo in atto.

Politiche abitative. 28 milioni euro per riprogettare i Quartieri Corvetto Gorla

Il Comune di Milano si è aggiudicato un finanziamento di 28 milioni di euro del Fondo CIPE per la riqualificazione di due importanti quartieri della città: Corvetto e Gorla.

Niente consumo di suolo e miglioramento di strutture già esistenti con progetti di inclusione sociale.

Se vuoi leggere il comunicato del Comune con le vie interessate clicca su https://www.comune.milano.it/-/politiche-abitative.-il-comune-si-aggiudica-28-milioni-di-finanziamento-cipe-per-riprogettare-i-quartieri-popolari-di-corvetto-e-gorla

Pensieri Democratici

Posted on by

Cambierà tutto?

Usciremo cambiati da questa vicenda del coronavirus? E’ questa una delle domande che spesso mi sento rivolgere accompagnata, il più delle volte, dalla percezione, non ancora del tutto divenuta consapevole, che sì effettivamente tutto cambierà.

Personalmente credo che ciò sarà possibile se imposteremo la nostra vita, la res publica su altri paradigmi. In altri termini se saremo capaci di dare nuovi valori alla nostra vita, al lavoro, all’economia, alle relazioni.

Negli ultimi decenni, infatti, siamo andati progressivamente perdendo il primato dell’essere umano. Ci spingeva la convinzione che bastasse dare risposte alla richiesta di consumo, ai più diversi bisogni.

Oggi ci accorgiamo che abbiamo costruito sulla sabbia e che ciò di cui più abbiamo bisogno prima delle “Cose” è rimettere al centro la Persona in ogni fase della vita che sta attraversando, con le sue potenzialità e fragilità. Per questo si parla di Nuovo Umanesimo.

Abbiamo bisogni di educarci a pensare criticamente, favorendo la nascita di un pensiero condiviso volto ad assicurare a tutti giuste opportunità di conoscenza, salute, dignità nel lavoro. Alla base il recupero di un’etica comune capace di far sorgere in chi opera e organizza settori strategici un equilibrio sociale più umano.

Questi mesi hanno mostrato come le distanze e le differenze tra i cittadini siano ancora ampie nonostante il nostro sia un Paese con una struttura pubblica diffusa ed accessibile.

Ciò ci porta a pensare che se il fine ultimo è la persona e la sua dignità, integrità, valore, è necessario impegnarsi nella costruzione di cammini che realmente diano a tutti le stesse opportunità.

E’ questo un tempo prezioso per ripensarci, per scoprire nuove prespettive, intrapprendere nuovi percorso. Recentemente il Santo Padre si è così espresso:

“E’ proprio a partire dall’esperienza di questo deserto, da questo vuoto, che possiamo nuovamente scoprire la gioia di credere, la sua importanza vitale per noi, uomini e donne. Nel deserto si torna a scoprire il valore di ciò che è essenziale per vivere” .

La strada da percorrere è chiara … non resta che iniziare a percorrerla.

 

Dialoghi per Milano

Continuano gli incontro di Dialoghi per Milano, il prossimo sarà venerdì 15 maggio 2020 alle ore 21.00. Si parlerà di “Giovani 4.0” con Fabio Pizzul, Alessandro Rosina, Matteo Richetti, Maria Cristina Pisani, Johnny Dotti e Martina Gallizzi. Puoi seguire l’evento sulla pagina pubblica Facebook di Fabio Pizzul.

Se vuoi leggere il volantino clicca su Dialoghi_Milano_9.GIF

Category: News, Newsletter