Category Archives: News

Sicomoro

Posted on by
Il nuovo numero del Sicomoro si sofferma sull’attualità politica, l’impegno del mondo dell’associazionismo, la quotidianità della politica locale.
Ricordo anche due importanti appuntamenti: Cattedra Lazzati lunedì 11/11 e Dialoghi per Milano venerdì 15/11 alle ore 21.00 presso Zona K via Spalato 11 sul tema del lavoro.
Se vuoi leggere clicca su Sicomoro_n.11-_9_Novembre_2019.pdf
Category: News, News | Tags:

Sicomoro

Posted on by
Nel nuovo numero del Sicomoro un mio articolo su questi mesi frenetici della politica, poi approfondimenti su ambiente, terzo settore, il nuovo stadio di San Siro, giovani e politica , università e ricercatori.
L’appuntamento di venerdì 18 ottobre a Milano su La Sfida ambientale e il cambiamento climatico.
Se vuoi leggere clicca su Sicomoro_n.10_-_8_Ottobre_2019.pdf

Sicomoro

Posted on by
Le vacanze estive ci hanno consegnato un netto cambio del governo del paese.
Sul Sicomoro trovate alcuni approfondimenti che vogliono generare riflessioni su diversi temi: l’Europa che riparte dopo le elezioni, l’università, il nodo Brexit visto dall’Irlanda e tanto altro.
Trovate anche Dialoghi per Milano con le date delle iniziative. Il primo incontro si terrà  venerdì 27 settembre allo Spazio K in via Spalato 11 a Milano alle ore 21.00
Se vuoi leggere il Sicomoro clicca qui.
Category: News, News

Pensieri Democratici

Posted on by

Europa e Parlamento Europeo

Il mondo si trova ad affrontare numerose sfide, dall’immigrazione ai cambiamenti climatici dalla disoccupazione giovanile alla protezione dei dati. Spesso si parla di Europa in modo negativo quando invece il Parlamento europeo prende grandi decisioni su temi quali l’economia, il consumo di energia e la sicurezza ambientale, la salubrità degli alimenti che mangiamo, affronta le sfide della nuova globalizzazione.

Una Europa unita consente di avere un interlocutore autorevole nei confronti delle altre grandi potenze ed un esempio immediato è stato lo scandalo di Cambridge Analytica e l’uso dei nostri Dati da parte di Facebook che dimostrano l’importanza di avere una Europa che possa contrastare la violazione della nostra privacy con i social e il rispetto della democrazia. Tanti piccoli Stati non avrebbero potuto contrastare la potenza dei Giganti dei Social e del Web.

Le scelte del Parlamento Europeo ci hanno permesso di essere cittadini europei senza confini, con una moneta unica in 18 paesi, la patente nazionale valida in tutti gli stati e l’uso del telefono cellulare senza costi aggiuntivi.

I nostri giovani sono studenti europei in quanto possono studiare in ogni paese dell’Unione e possono usufruire del Programma Erasmus, questo consente uno scambio di conoscenze più veloce e maggiori opportunità. Ognuno di noi può andare a lavorare all’interno dell’UE senza problemi e anche gli acquisti che facciamo non hanno più dazi o barriere non tariffarie.

Ormai diamo tutto per scontato ma sono conquiste fatte in questi anni!

 

Come si vota!

Domenica 26 maggio si vota dalle ore 7 alle ore 23 per eleggere i componenti italiani del Parlamento europeo.

Per votare bisogna tracciare sulla scheda una “X” sul simbolo della lista prescelta. Si possono esprimere fino a 3 preferenze, con l’attenzione che, se si decide di votare più di un nome, almeno uno sia di sesso differente (diversamente le preferenze vengono annullate). Quindi se si esprimono:

3 preferenze vanno indicate 2 donne e un uomo (o viceversa)

2 preferenze vanno indicati 1 donna e 1 uomo

1 preferenza va indicato 1 uomo o una donna

Mi permetto di suggerirti di sostenere la lista del Partito Democratico e nel collegio nord-ovest (Lombardia-Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta) Irene Tinagli, capolista ed economista, Carmine Pacente, giovane esperto in temi europei, Ivana Borsotto, impegnata nel mondo del sociale, Patrizia Toia, capo delegazione uscente.

 

Paolo Cova

Category: News

Pensieri Democratici

Posted on by

Export agro-alimentare

Negli anni scorsi mi è capitato più volte di scrivere circa i record raggiunti nell’esportazione di prodotti agro-alimentari italiani. I dati, in questo senso parlano chiaro, infatti siamo passati da 31 miliardi di euro nel 2012 a 41,3 miliardi nel 2017, aumenti che hanno contribuito a tenere alti anche i prezzi alla produzione primaria.

Tuttavia, questa tendenza, sembra essere mutata. Il calo di esportazioni del Pecorino romano, lo scorso anno, è stato di circa il 33%: e non meno evidenti sono state le conseguenze: il calo del prezzo latte al produttore, la messa in crisi del settore produttivo primario.

Non estranea a tutto ciò è la guerra commerciale messa in atto in questi primi mesi dal governo. L’idea di promuovere dazi e blocchi in entrata di prodotti esteri, ha prodotto un forte rallentamento delle esportazioni. Nell’ultimo anno, infatti, siamo arrivati a circa 41,8 miliardi con un aumento di soli 1,2% frutto della spinta iniziale del primo quadrimestre 2018(circa+4%).

La promozione del Made in Italy e dei prodotti DOP italiani richiede un piano strategico. che parta da accordi commerciali che abbattono le “barriere non tariffarie”. Fondamentale, poi, è il protagonismo di un governo che abbia fortemente a cuore lo sviluppo di questi prodotti e di tutto il settore primario ad esso collegati.

Io voto Europa

Anche a causa delle imminenti elezioni, l’ Europa è al centro dei dibattiti politici e non di questi giorni. Ritenuta responsabile di ogni questione critica, ha saputo, anche, dare tanto alla nostra Nazione e a tutti i cittadini europei.

Superfluo ricordare i settantaquattro anni di Pace, da non dare mai per scontati, e che sono il frutto di un percorso condiviso che ha anteposto una progettazione e una idea di futuro comune ai contrasti e alle esigenze dei singoli stati.

La forza dell’Unione Europea è stata anche la capacità di condizionare le aziende nel perseguire il bene dei suoi cittadini: con prodotti con stardard di sicurezza elevati, giocattoli, apparecchi elettrici, prodotti farmaceutici e cosmetici, veicoli, contrasto ai fitosanitari, alimenti con elevati livelli sanitari.

Da soli come Nazione non saremmo riusciti a contrastare le pubblicità ingannevoli, i costi occulti e trucchi commerciali, vendite aggressive, le norme sul commercio on line e le norme a garanzia dei consumatori. L’Unione Europea ha dato la possibilità a tutti cittadini di utilizzare la loro offerta telefonica su tutto il territorio europeo, una norma che contribuisce a farci sentire a casa nostra in ogni paese europeo.

Queste sono solo alcuni dei cambiamenti introdotti con L’UE e che ormai diamo per assodato ma che hanno migliorato la qualità della nostra vita.

Per questo credo sia importante andare a votare e a votare per una Europa più solidale, più accogliente, più unita.

Le Due Guerre degli Alpini

In occasione del raduno degli Nazionale deli Alpini a Milano, sabato 11 maggio verrà inaugurato, nel quartiere Ortica, un nuovo murales che ricorda proprio le due guerre degli Alpini. L’Associazione ORME continua nell’allestimento di questo grande museo all’aperto dei murales che valorizzano il quartiere attraverso la narrazione visiva della storia del nostro Paese. Riporto qui sotto il programma della giornata per coloro che volessero partecipare.

Ore 9.30 Santa messa

Ore 10.45 in via Cima angolo Trentacoste concerto banda polizia locale di Milano

Ore 11.25 la Vice Sindaco e la presidente di Municipio scoprono la targa inaugurale dopo che viene suonato “il silenzio” e l’Inno nazionale

ore 12.00 alle ore 13.00 via Casasco esibizione dei cori

Ore13.00 pranzo al campo (sempre in via Casasco), solo per prenotati

N B in via Casasco ci sarà accampamento Alpini del Gruppo Rosegaferro di Verona e del gruppo Santa Maria del Piano di Parma che ci accompagneranno per inaugurazione

Se vuoi vedere volantino clicca su Alpini 1

Associazionismo e volontariato

In questi ultimi anni, i due partiti al governo hanno duramente attaccato il mondo del volontariato minando l’impegno di migliaia di persone nel nostro Paese.

Una risorsa sempre disponibile anche quando lo stato si dimostra incapace di intervenire o non ha competenze e tempo da mettere in campo e che va valorizzato

Pertanto vado controcorrente e vi presento brevemente l’esperienza della Cooperativa Sociale Lo Specchio che opera da anni a favore di ragazzi e adulti con un ritardo mentale, accogliendoli in un contesto lavorativo protetto.

Vi invito a visitare il sito della cooperativa  www.cooperativalospecchio.it/

e il Progetto di Cascina Monluè www.cooperativalospecchio.it/?page_id=2108

Paolo Cova

Category: News, News

Sicomoro

Posted on by

Colgo l’occasione dell’invio del nuovo numero del Sicomoro per fare ad ognuno di voi dei sinceri Auguri di una Santa Pasqua.

E’ anche occasione per fermarci e approfondire insieme alcuni temi che trovate in questo numero: il continuo attacco al terzo settore e alla loro meritevole opera di sostegno e vicinanza a chi è più fragile, il mancato coraggio a proporre una partito aperto, il tema del fine vita sempre molto ostico da affrontare.

Se vuoi leggere clicca su Sicomoro n.5 del 19 aprile 2019

Category: News, News

Sicomoro

Posted on by

Nel nuovo numero del Sicomoro una mia riflessione su primarie e piattaforme. Parliamo ancora di Europa, della manifestazione che ha messo al centro la Persona, Ambiente e trasporto pubblico.

Se vuoi leggere il Sicomoro clicca su Sicomoro n.3 del 6 Marzo 2019

Category: News, News

Sicomoro

Posted on by

In questo numero del Sicomoro proseguono gli interventi di approfondimento sul tema dell’Europa ed in particolare un mio articolo sulla Costituzione Europea.
Articoli sulla nuova tariffazione del trasporto pubblico locale e la gestione stessa del servizio, il lavoro e altre riflessioni.
Se vuoi leggere clicca su Sicomoro Febbraio 2019 bis

Category: News, News | Tags: , ,

Sicomoro

Posted on by

Il nuovo numero del Sicomoro vuole approfondire alcune tematiche: usura, giornata della Pace, bilancio dello Stato, Europa, pendolari e biglietto unico.

Se vuoi leggere il Sicomoro clicca su Sicomoro n.1 del 18 Gennaio 2019

Category: News, News

Sicomoro

Posted on by

Autorizzati a Pensare è stata la frase che ha colpito di più nel Discorso alla Città da parte dell’Arcivescovo di Milano Mario Delpini e noi vogliamo darvi spunti di riflessione anche sul tema dell’accoglienza, della solidarietà e della situazione economica italiana.

Se vuoi leggere il Sicomoro clicca su Sicomoro n.14 del 14 Dicembre 2018

Category: News, News