Tag Archives: Matteo Richetti

“Matteo Richetti in Lombardia incontrerà iscritti, simpatizzanti e cittadini per costruire insieme il programma”

Posted on by

Nel fine settimana sarà in Lombardia, Matteo Richetti, il senatore che sostiene Maurizio Martina nelle primarie del Partito democratico. “Saranno due giorni intensi di incontri e ragionamenti attorno al partito e all’Italia che vogliamo”, fa sapere Paolo Cova, ex parlamentare e referente del Comitato ‘Diversamente per Richetti’ per la Lombardia e per la città metropolitana di Milano.

Si comincia sabato 8 dicembre, alle 10.30, nella sala dei Ricevimenti del Comune di Crema, dove Richetti incontrerà simpatizzanti e cittadini, oltre ai vertici del Pd locale. Alle 13, pranzerà, invece, al ristorante Jonas di Monza, in viale Lombardia 210, con tutti quelli che vorranno conoscere da vicino il senatore dem e il suo programma. Infine, alle 17.30, sarà al ristorante 180 Gradi, in via San Zeno 168, a Brescia, per un aperitivo con i sostenitori dell’est Lombardia.

Domenica 9 dicembre, il tour lombardo inizierà alle 10, nella sala del Museo civico di Morbegno, in via Cortivacci 2. Nel pomeriggio, dalle 15.30 alle 18, importante appuntamento a Milano, in via Freguglia 2, dove si terrà l’incontro Diversamentemilano. “Per noi sarà un momento per costruire insieme il programma assieme a Matteo Richetti – fa sapere ancora Cova –. Si terranno perciò dei tavoli di lavoro e incontri e dibattiti con esperti sui vari temi”.

Milano, 7 dicembre 2018

Rigenerarsi per Crescere

Posted on by

Richetti 22 ott 18 – Fonderia

Category: Eventi | Tags:

On.Cova: “Legge di stabilità: il Tfr in busta paga non generi ingiustizie”

Posted on by

On.Cova: “Legge di stabilità: il Tfr in busta paga non generi ingiustizie”

 

Anche l’on.Paolo Cova, parlamentare del Pd, lombardo, entra a gamba tesa nei distinguo rispetto al Governo sulla Legge di stabilità che oggi il collega Matteo Richetti fa in un’intervista: “Ottimo l’intervento di Matteo Richetti, proprio perché specifica la bontà dei grossi interventi, in particolare quelli che vanno a stabilizzare gli 80 euro, la decontribuzione delle assunzioni e il taglio dell’Irap, ma è importante sottolineare che nella manovra voluta dal Presidente Renzi e dal suo esecutivo restano degli evidenti punti critici”, sottolinea Cova.

Quindi,continua il parlamentare Pd, “pur nella convinzione che la legge di stabilità sia una manovra che sicuramente mira alla ripresa e alla crescita del Paese, trovo giusto, però, soffermarmi sulla questione del Tfr, ovvero soldi dei lavoratori che vengono accantonati durante gli anni di lavoro. Se si decide che i dipendenti possono eventualmente richiedere di averne una parte, ogni mese, in busta paga, non si possono poi creare differenze tra lavoratori pubblici e privati, proprio come ha detto Richetti. Non bisogna, cioè, generare disparità e soprattutto ingiustizie”.

Interventi,dunque, a livello nazionale, ma anche regionale: “Faccio un esempio che conosco bene: in Italia abbiamo più facoltà di veterinaria che in tutta Europa e uno sbocco occupazionale sempre più ridotto. A che scopo mantenerle? Le facoltà inutili vanno ridotte o chiuse, addirittura – sostiene Cova –. Altro aspetto: la Lombardia ha più unità cardiochirurgiche che tutta la Francia e la maggior parte di queste sono convenzionate. Anche in questo caso, visto quanto sostengono Maroni e la Lega a proposito dei tagli alla sanità, bisogna intervenire dove ci sono sprechi e situazioni insostenibili”.

Roma, 18ottobre 2014