Gli industriali ​non ​vogliono indicizzare il ​prezzo del ​latte​.​ Ma perché loro lo hanno indicizzato ​a quello tedesco

Posted on by

La XIII Commissione Agricoltura della Camera ha ascoltato in audizione gli industriali che si occupano della trasformazione e distribuzione del latte in Italia. E l’on. Paolo Cova, parlamentare del Pd, che si sta battendo per un prezzo equo ai produttori del prezioso oro bianco, non ha perso occasione per intervenire.

 

“Gli industriali hanno chiesto di togliere l’indicizzazione del prezzo del latte​ pagato​ ai produttori​ in base ai costi di produzione​, ovvero di eliminare l’unico sistema per pagarlo il giusto – spiega Cova –. Ma poi sono loro stessi che lo stanno pagando indicizzandolo a quello tedesco. ​Inoltre distorcono il mercato vincolandolo a un prezzo massimo (0,429 euro) oltre al quale​ non dare di più agli allevatori, nonostante le possibili variazioni al rialzo del mercato”.

 

“Allora seguiamo il loro esempio e indicizziamolo alla realtà e al mercato italiani – dice provocatoriamente il parlamentare Pd –. L’alternativa è far pagare al consumatore il prezzo del latte come quello tedesco!”.​

 

Roma, 20 maggio 2015